Ricerca avanzata

Per una ricerca rapida seleziona qui sotto una specie ittica ed un’area geografica e fai clic su Cerca

Cerca

I Paesi Bassi e il Pesce, una tradizione moderna

L'industria olandese del pesce si è conquistata una posizione importante sul mercato internazionale. Un quarto di tutto il prodotto è fornito dalla propria flotta, mentre i rimanenti tre quarti provengono dalle importazioni; quasi il 80 per cento della totalità del pesce viene venduto fuori dei Paesi Bassi. L'Olanda è così uno dei pochi Paesi europei esportatori con un bilancio positivo, cioè esporta più pesce di quanto ne importi. Le importazioni ammontano a circa 2,2 miliardi di Euro mentre le esportazioni superano i 2,5 miliardi; circa i due terzi del pesce sono quindi importati. Per quanto riguarda le esportazioni, circa l'80 per cento è venduto in altri Paesi europei.

La Flotta

Come risultato di una ricca storia i Paesi Bassi dispongono di una flotta di pescherecci di cui possono essere orgogliosi. Una flotta dalle molteplici qualità, flessibile e economicamente sana nella quale, attualmente, si possono distinguere due segmenti: i cutter e i pescherecci con rete a strascico. La flotta dei cutter è composta da 413 imbarcazioni. Per la maggior parte si tratta di grandi imbarcazioni che pescano principalmente pesce piatto come passere e sogliole con l'ausilio di corrente elettrica, Sum Wing o buttafuori. Inoltre, la flotta è composta da piccoli eurocutter specializzati nella pesca dei gamberi.
I pescherecci con rete a strascico catturano soprattutto aringhe, sgombri, sugarelli e alacce. Il pescato viene lavorato e congelato direttamente a bordo. È infine presente una flotta di navi per la pesca di mitili, composta da ben 58 imbarcazioni moderne con strumentazione avanzata per la pesca e l'allevamento dei mitili.

Le vendite all'asta del pesce

Le aste costituiscono il meccanismo di trasmissione fra produzione e commercio. I Paesi Bassi dispongono di undici aste per il pesce che sono rifornite ogni settimana di pesce fresco. Intorno all'IJsselmeer sono localizzate alcune aste di dimensioni minori dove si tratta la vendita di pesce d'acqua dolce.
Le aste del pesce svolgono una funzione di collegamento fra i fornitori e gli acquirenti di pesce; mettono a disposizione gli spazi dove il prodotto può essere scaricato, scelto ed immagazzinato nella sala di controllo. Ogni asta dispone anche di un apposito spazio dove ha luogo la vendita del pesce.
Gli stabilimenti olandesi per la vendita all'asta del pesce rispondono agli ultimi requisiti imposti da Bruxelles relativamente alla regolamentazione della temperatura, all'igiene ed a un trattamento efficiente del pesce.
Les criées néerlandaises satisfont, en tant qu'entreprises, aux exigences les plus récentes imposées par Bruxelles en matière de température dirigée, d'hygiène et de traitement efficace du poisson.

L'industria di lavorazione del pesce

Il pesce è spesso filettato, impanato, affumicato, trasformato per la lunga conservazione, o sottoposto ad altro tipo di lavorazione prima di essere messo in vendita. I Paesi Bassi dispongono di circa 600 aziende che curano la lavorazione e la commercializzazione del pesce all'interno del Paese. La maggior parte del fatturato totale deriva dall'industria di lavorazione del pesce piatto e da quella dei molluschi e crostacei. La lavorazione delle aringhe e di altre specie di pesce pelagico riguarda circa il 15 per cento del fatturato totale dell'intera industria della lavorazione del pesce.